Home   |  Video news   |  Photo Gallery   |  Contacts    English  Italian

MOC Mediterranean Open Championship Orienteering 2013
9/03/2013 - Scacco al re (Thierry Gueorgiou) e alla regina (Simone Niggli-Luder)

 

AL MOC SI ALLUNGA LA LISTA DI PRETENDENTI AL TRONO: Tra le conferme arrivano i nomi degli elvetici Kyburz, Hubmann e Merz In campo femminile occhio alla Svezia, che schiera Jansson, Billstam e Alexandersson Mappa e bussola anche per gli alunni delle scuole di Puglia e Basilicata. Il re e la regina sono avvisati. Thierry Gueorgiou e Simone Niggli-Luder, gli atleti più medagliati dell'orienteering e principali candidati alla vittoria del MOC - Mediterranean Open Championship, dovranno far girare al meglio testa e gambe tra i sentieri e le strade di Puglia e Basilicata. Sì, perché, la lista di pretendenti al trono è lunga e continua a crescere con le iscrizioni di tanti top runners, desiderosi di misurarsi ad Alberobello, Monopoli, Castellaneta, Pineta di Chiatona e a Matera. Queste le tappe degli allenamenti e delle gare ufficiali della nona edizione del MOC, che con le conferme fin qui pervenute potrebbe essere tranquillamente considerato un pre-Mondiale. Al via ci sono infatti atleti del calibro di Matthias Kyburz, attuale leader della classifica internazionale World Ranking e già vincitore del MOC nel 2010; Daniel Hubmann, quattro ori e tredici medaglie ai campionati del mondo; Matthias Merz, vice campione del mondo sia nella specialità sprint che nella lunga distanza. E questi sono solo gli svizzeri. Mai poi ci sono francesi, svedesi, norvegesi e finlandesi, ovvero il gotha dello sport con mappa e bussola. Non va peggio a livello femminile. Anzi: dietro all'extraterrestre Simone Niggli-Luder (20 titoli iridati), spingono altre illustri rappresentanti della scuola elvetica come le emergenti Judith Wyder, Ines Brodmann e Rahel Friederich; dalla Svezia sono annunciate Helena Jansson, vincitrice del MOC 2010, Annika Billstam (sul podio del MOC 2007) e la giovanissima Tove Alexandersson, al comando nella classifica di Coppa del Mondo. Il vento del Nord porterà nel Mezzogiorno anche numerose atlete norvegesi, tra cui le campionesse Mari Fasting, Silje Ekroll Jahren e Heidi Bagstevold. In totale saranno circa 500 i partecipanti, in rappresentanza di 20 nazioni. Alla festa mondiale del MOC sono invitati gli alunni delle scuole medie e superiori di Puglia e Basilicata, che potranno non solo conoscere i grandi campioni della disciplina, ma anche provare un percorso di orienteering a Monopoli mercoledì 13 marzo e a Pineta di Chiatona (in comune di Palagiano) venerdì 15 marzo. Tra le gradite novità di quest’anno c'è infatti l’opportunità di coniugare le finali provinciali di corsa orientamento di Bari e Taranto con le gare del Campionato mediterraneo di corsa orientamento.