Home   |  Video news   |  Photo Gallery   |  Contacts    English  Italian

MOC Mediterranean Open Championship Orienteering 2017
10/03/2017 - Conclusi con un grande successo a Vico del Gargano i test mondiali del MOC Camp

 

Vico del Gargano – I campioni più accreditati alla vigilia, Daniel Hubmann SUI e Helena Jansson SWE si sono aggiudicati l’atto finale dei test internazionali promossi dalla Federazione Internazionale di Orienteering – IOF in occasione del MOC Camp organizzato in questi gg. sul Gargano con la regia di Asd Park World Tour Italia. Le gare articolate in fasi di qualifica con semifinali e finale a otto, ha visto impegnati i migliori orientisti al mondo in una sfida incerta sino all’ultimo tra i vicoli della cittadina di Vico del Gargano. La formula a differenza delle batterie dei test di Peschici e Vieste, ha previsto un modulo con partenza “a caccia” sul format delle gare già rodate nello sci di fondo, nel quale gli atleti partivano con un timing ad handicap sulla base del gap accumulato nelle precedenti prove eliminatorie; sono andate in scena così delle prove di inseguimento dove i migliori nel ruolo di lepre hanno dovuto dimostrare tutta la loro classe ed esperienza per contenere il ritorno degli avversari. Sul rettilineo finale allestito nella piazza del Municipio di Vico si sono così presentati con un discreto margine di vantaggio la pluricampionessa svedese Helena Jansson che bissando il successo delle 48 ore precedenti, ha regolato nell’ordine la svizzera Sabine Hauswirth e la connazionale Alva Olsson a 13”; nella finale maschile è giunto puntuale il riscatto del pluricampione svizzero Daniel Hubmann che dopo l’esclusione dalla finale di lunedì ha ribadito tutta la sua classe davanti al britannico Kris Jones e al neozelandese Tim Robertson all’arrivo con 5” di ritardo; un po’ un ombra il francese Basset che non è riuscito a bissare la vittoria di Peschici nella prova “knock-out” (la formula a batterie che comporta via via l’accesso alle finali solo dei primi classificati). Ottima l’organizzazione dello staff internazionale che sotto la regia del coach svedese Janne Salmi ha visto la partnership attiva dello staff tecnico FISO – Federazione Italiana Sport Orientamento con Janos Manarin ed Edoardo Tona, oltre alla fattiva collaborazione del Ceco Dusan Vestyval, l’ucraino Dmytro Miller e il boemo Jaroslaw Kacmarcik – già coach della squadra nazionale italiana; sempre magistrale infine la regia del vulcanico Gabriele Viale, Presidente di Park World Tour Italia, e della crew di collaboratori locali con numerosi tecnici e dirigenti di FISO Puglia e delle scuole già vicine e partecipi con progetti di orienteering sul territorio. Importante per l’occasione la collaborazione e partecipazione di Istituzioni e pubbliche Amministrazioni che hanno partecipato fattivamente al MOC Camp e sono intervenute alla cerimonia di presentazione e saluto agli oltre 150 atleti in rappresentanza di 21 diversi Paesi presenti in questi giorni sul Gargano. Ai test internazionali di questa settimana ha partecipato anche la Team Italia con gli azzurri specialisti della sprint. Nell’occasione particolarmente apprezzati il sostegno degli Amministratori di Vieste, Peschici, Rodi e Vico del Gargano e dell’Assessore Regionale Raffaele Piemontese che da subito ha dichiarato il suo supporto alla candidatura della FISO che già con il past - President Mauro Gazzerro, aveva riproposto il progetto WMOC Gargano-Puglia che potrebbe vedere l’assegnazione da parte della Federazione Internazionale, dei Campionati del Mondo Master di Orienteering proprio in Puglia nel prossimo 2020. Da domani la carovana si sposterà in Campania per la 13esima edizione del MOC Championship l’evento che vedrà impegnati i top runner internazionali negli splendidi ed inediti scenari di Agropoli Paestum e della Reggia di Caserta, aperti per l’occasione all’orienteering mondiale quali palcoscenici unici in un mix imperdibile tra storia, sport e cultura Tutti i risultati : Finale http://www.orienteering.it/public/results/n080317_185049.pdf Semifinale http://www.orienteering.it/public/results/n080317_185049.pdf