Home   |  Video news   |  Photo Gallery   |  Contacts    English  Italian

Park World Tour 2009
11/11/2008 - A Roma la conferenza stampa Finale Park World Tour

 

Nell'Anno Palladiano - V° centenario della nascita di Andrea Palladio - Lonigo (Vicenza) ospita la finale Park World Tour di Orienteering: sport, ambiente, turismo e cultura in una città segnata dal grande architetto. Il prossimo 14 e 15 novembre con la tappa unica di Lonigo (Vi) ritorna in Italia il Park World Tour il circuito Internazionale di Orienteering che dal 1996 porta i migliori campioni al mondo della specialità Sprint a competere nei grandi parchi e nei centri storici delle città. La manifestazione di Lonigo, tappa d’apertura della terza edizione dell’Orienteering Adriatic Meeting vedrà disputarsi la prima tappa di qualifica il 14 novembre sui Colli Berici e la finale il giorno successivo proprio tra il centro storico della città e il parco di Villa San Fermo, prima della kermesse conclusiva di domenica a Venezia. Sarà un weekend non solo di sport, ma anche di cultura, turismo e gastronomia, con visite alle Ville Palladiane, alla Basilica e al Teatro Olimpico di Vicenza, degustazione di prodotti tipici a base di polenta e baccalà, festa dello sport delle scuole vicentine, premiazione degli atleti locali, Davide Rebellin e Tatiana Guderzo, vincitori di medaglie alle Olimpiadi di Pechino, mostre fotografiche e cartografiche, convegni sul tema della cultura sportiva e sull'importanza dell'orienteering in ambito scolastico. La manifestazione verrà presentata a Roma, presso la Sala Conferenze dell'Associazione Stampa Estera, via dell'Umiltà 83/c, martedì 11 novembre alle ore 12. Sono quasi 500 gli atleti stranieri sinora iscritti al Park World Tour di Lonigo in rappresentanza di 18 nazioni; tra questi, i campioni del mondo di orienteering Dana Broskova (Rep. Cecha) e Thierry Gueorgiou (Francia) e la nazionale cinese (con 10 rappresentanti), realtà emergente anche nell’orienteering. Particolare attenzione è stata dedicata al sociale ed alle scuole con percorsi per portatori di Handicap ed il coinvolgimento di 800 studenti delle scuole primarie e secondarie provenienti anche da fuori regione (Puglia). La manifestazione leonicena, promossa dalla asd Sphera in collaborazione con Park World Tour Italia, costituisce anche l'occasione per festeggiare il trentennale (1978-2008) del comitato vicentino di orientamento della F.I.S.O. Lonigo, adagiata ai piedi dei Colli Berici, ricca di ville, palazzi e piazze scenografiche, è città del vino (vi è la più grande cantina sociale d'Europa) sede della più antica Fiera dei Cavalli d'Italia e patria dello speedway: spettacolare disciplina motoristica, in cui moto scheletriche, prive di cambio e freni e che vanno ad alcool metilico, corrono su piste ovali. Lonigo merita una visita per tre grandi opere del ‘500: la Villa Pisani Bonetti di Bagnolo, residenza di campagna progettata dal Palladio; la Rocca, una sorta di piccola Rotonda, opera di Vincenzo Scamozzi, allievo del più famoso architetto; Palazzo Pisani, attribuito a Michele Sanmicheli. ________________________________________ Da: Viale [mailto:viale@orienteering.it] Inviato: lunedì 10 novembre 2008 12.07 A: 'Segreteria' Oggetto: tradurre, e caricare sul sito PWT - Grazie Priorità: Alta A Roma la conferenza stampa Finale Park World Tour Nell'Anno Palladiano - V° centenario della nascita di Andrea Palladio - Lonigo (Vicenza) ospita la finale Park World Tour di Orienteering: sport, ambiente, turismo e cultura in una città segnata dal grande architetto Il prossimo 14 e 15 novembre con la tappa unica di Lonigo (Vi) ritorna in Italia il Park World Tour il circuito Internazionale di Orienteering che dal 1996 porta i migliori campioni al mondo della specialità Sprint a competere nei grandi parchi e nei centri storici delle città. La manifestazione di Lonigo, tappa d’apertura della terza edizione dell’Orienteering Adriatic Meeting vedrà disputarsi la prima tappa di qualifica il 14 novembre sui Colli Berici e la finale il giorno successivo proprio tra il centro storico della città e il parco di Villa San Fermo, prima della kermesse conclusiva di domenica a Venezia. Sarà un weekend non solo di sport, ma anche di cultura, turismo e gastronomia, con visite alle Ville Palladiane, alla Basilica e al Teatro Olimpico di Vicenza, degustazione di prodotti tipici a base di polenta e baccalà, festa dello sport delle scuole vicentine, premiazione degli atleti locali, Davide Rebellin e Tatiana Guderzo, vincitori di medaglie alle Olimpiadi di Pechino, mostre fotografiche e cartografiche, convegni sul tema della cultura sportiva e sull'importanza dell'orienteering in ambito scolastico. La manifestazione verrà presentata a Roma, presso la Sala Conferenze dell'Associazione Stampa Estera, via dell'Umiltà 83/c, martedì 11 novembre alle ore 12. Sono quasi 500 gli atleti stranieri sinora iscritti al Park World Tour di Lonigo in rappresentanza di 18 nazioni; tra questi, i campioni del mondo di orienteering Dana Broskova (Rep. Cze) e Thierry Gueorgiou (Fra) e la nazionale cinese (con 10 rappresentanti), realtà emergente anche nell’orienteering. Particolare attenzione è stata dedicata al sociale ed alle scuole con percorsi per portatori di Handicap ed il coinvolgimento di 800 studenti delle scuole primarie e secondarie provenienti anche da fuori regione (Puglia). La manifestazione leonicena, promossa dalla asd Sphera in collaborazione con Park World Tour Italia, costituisce anche l'occasione per festeggiare il trentennale (1978-2008) del comitato vicentino di orientamento della F.I.S.O. Lonigo, adagiata ai piedi dei Colli Berici, ricca di ville, palazzi e piazze scenografiche, è città del vino (vi è la più grande cantina sociale d'Europa) sede della più antica Fiera dei Cavalli d'Italia e patria dello speedway: spettacolare disciplina motoristica, in cui moto scheletriche, prive di cambio e freni e che vanno ad alcool metilico, corrono su piste ovali. Lonigo merita una visita per tre grandi opere del ‘500: la Villa Pisani Bonetti di Bagnolo, residenza di campagna progettata dal Palladio; la Rocca, una sorta di piccola Rotonda, opera di Vincenzo Scamozzi, allievo del più famoso architetto; Palazzo Pisani, attribuito a Michele Sanmicheli.