Home   |  Video news   |  Photo Gallery   |  Contacts    English  Italian

Five Days Puglia 2009
15/03/2009 - Al Gargano Camp i campionissimi dell'orienteering mondiale

 

La Provincia di Foggia al fianco della nazionale di Finlandia campione del mondo, aspettando l’assegnazione del Campionato Mondiale Veterani 2012 Una parata di stelle lunga una settimana, in attesa della possibile assegnazione alla Puglia del Campionato Mondiale Veterani di corsa orientamento del 2012. La provincia di Foggia si prepara ad accogliere i nomi più prestigiosi dell’orienteering mondiale: da domani, e fino a sabato 20, il Gargano sarà teatro degli allenamenti di oltre cento fra i più forti agonisti della disciplina. Ospite d’onore sarà la nazionale della Finlandia, sponsorizzata dall’Assessorato al Turismo della Provincia di Foggia, l’istituzione più lungimirante nel comprendere le inusitate potenzialità di marketing territoriale offerte dalla corsa orientamento. La squadra della nazione culla storica dello “sport dei boschi”, campione del mondo, gareggerà per l’intero 2009 con il marchio Gargano sulle pettorine: un’occasione irripetibile, a detta degli amministratori, per promuovere il brand “Capitanata”. Nelle file della compagine finnica, scesa in Puglia sotto la guida del direttore generale Mika Kulmala, spiccano i nomi di Minna Kauppi, cinque volte campionessa del mondo (l’ultima nel 2008, nella Middle Distance), delle campionesse del mondo di staffetta nel 2008 Katri Lindqvist e Heli Jukkola (pure tre volte campionessa del mondo e quattro volte vincitrice in Coppa del Mondo), di Tero Fhor, vincitore della Coppa del Mondo 2008, di Pasi Ikonen, già Campione del Mondo ed Europeo e tre volte vincitore in Coppa del Mondo, di Mats Haldin, fresco vincitore del MOC 2009, oltre che della Coppa del Mondo e di tappe internazionali del Park World Tour. Presente al gran completo, con trentadue partecipanti, anche la nazionale della Repubblica Ceca, forte della campionessa del mondo 2008 Long Distance, Dana Broskova. “Siamo onorati di ospitare due nazionali di consolidato prestigio – ha dichiarato l’assessore provinciale al Turismo, Nicola Vascello – Siamo sicuri che troveranno condizioni ottimali per il loro allenamenti. Cercheremo di conquistarli non solo con campi di gara all’avanguardia, ma con l’enogastronomia, la bellezza dei nostri centri storici e la dolcezza del clima, peculiarità di un Gargano che si candida a diventare vetrina d’eccellenza per l’orienteering”. La settimana di preparazione in provincia di Foggia vedrà allenarsi anche top runner come il francese Thierry Gueorgiou, sei volte campione del mondo e star mondiale della disciplina, lo svedese Martin Johansson, bronzo sprint ai Mondiali 2008, del russo Alexi Bortnik, già campione Junior di staffetta e vincitore del MOC 2007, e dell’estone Timo Sild, vicecampione mondiale Junior 2008 e campione del Mondo Junior di staffetta del 2006. Gli atleti si prepareranno ad una nuova impegnativa stagione in Foresta Umbra, Foce di Varano, Piano dell’Impiombato e nei centri storici di Vico del Gargano, Peschici e Monte Sant’Angelo: circuiti ad elevatissimo grado di tecnicismo capaci di esaltare la bravura dei campionissimi della corsa orientamento. Il Gargano Camp costituirà una tappa intermedia del progetto a lungo termine che vede la Provincia di Foggia a fianco dell’Asd Academy Puglia e del Park World Tour Italia, il principale circuito di orienteering nei centri storici e nei parchi cittadini, nella promozione del territorio e nella diffusione della disciplina: un gemellaggio da suggellare in ottobre, con la disputa della seconda edizione del “Five Days”, in programma dal 5 al 9. Con l’auspicio di festeggiare, in quei giorni, l’assegnazione al Gargano del World Master Orienteering Championship 2012, prevista in agosto. “'Sono sette le candidature presentate - ha osservato il presidente della Federazione Italiana Sport Orientamento, Sergio Grifoni - L'Italia ha scelto il Gargano che sta dimostrando di saper fare sintesi e unione con organizzatori e territorio. Poi l'aspetto naturalistico potrebbe essere determinante e, in quello, la provincia di Foggia può davvero farsene un vanto”. Una grandissima opportunità di turismo destagionalizzato con la presenza stimata di 30.000 presenze: quella degli organizzatori, impegnati nella redazione di un progetto di fattibilità da presentare alla federazione internazionale entro il 30 aprile, è una corsa contro il tempo. Da vincere assolutamente, per consacrare la Puglia regione pilota dell’area mediterranea.