Home   |  Video news   |  Photo Gallery   |  Contacts    English  Italian

MOC Mediterranean Open Championship Orienteering 2013
15/03/2013 - Brillano le star elvetiche, vittoria a Simone Niggli-Luder e Matthias Kyburz

 

Oggi è inziata la 9a edizione del Mediterranean Open Championship (MOC) di orienteering con una middle distance nella Pineta di Chiatona. Ottimo lavoro per il tracciatore Jaroslav Kacmarcik. Tutti gli atleti hanno apprezzato il percorso tecnico e molto impegnativo e hanno manifestato grande soddisfazione per la cartina di gara, cartografata da Markku Joensuu. Il terreno di gara, caratterizzato da una foresta pulita e scorrevole, ha permesso a Matthias Kyburz (primo nel ranking mondiale) di volare sotto i 5min al chilometro, vincendo la gara con un tempo strepitoso, 26:21 minuti. Grande prestazione anche per Daniel Hubmann staccato di soli 34 secondi, torna dopo un lungo periodo di riposo forzato a causa di un infortunio ai passati campionati europei di maggio in Svezia. Terzo porto per il giovane svedese Gustav Bergman. Al quinto posto nella categoria maschile il 10 volte campione del mondo e re della middle distance Thierry Gueorgiou (Francia) che solo poche settimane fa ha dominava al Portugal Orienteering Meeting. La svizzera vince anche nella categoria femminile con la vittoria della "Grande dama dell'orienteering", 20 volte campionessa del mondo, Simone Niggli-Luder, che completa la sua gara in 26:43 minuti. Poco dietro la giovane Tove Alexandersson, da poco tornata dal mondiale di sci-orientamento in Kazahstan, dove ha conquistato l'oro. Da ammirare la facilità con la quale questa atleta passa dagli sci alla corsa. Al terzo posto un'altra ragazza svedese, Lilian Forsgren, solo 16 secondi davanti ad Annika Billstam (campionessa del mondo long distance in Francia nel 2011). Gli atleti al termine della gara hanno potuto dissetarsi con acqua fresca e gustose arance mediterranee. Gli organizzatori sono molto soddisfatti per l'atmosfera internazionale del MOC. Tra i top runners sembra di essere a un campionato del mondo. Lo staff organizzatore, composto da italiani, austriaci, finlandesi e norvegesi, e guidato dall'event director Gabriele Viale lavora duramente per garantire gare di successo. La prossima sfida è la gara a lunga distanza che si terrà domani nella stessa arena della prima tappa, con mass star e farfalle per tutte le categorie. Presenti al MOC oltre a molti top runners, ci sono più di 400 atleti, provenienti da 20 nazioni differenti che corrono in altre categorie.