Home   |  Video news   |  Photo Gallery   |  Contacts    English  Italian

MOC Mediterranean Open Championship Orienteering 2014
15/03/2014 - MOC 2014 - Terza tappa - Daniel Hubmann è il re del MOC

 

MOC 2014 - Terza tappa - Daniel Hubmann è il re del MOC. Daniel Hubmann è il re del MOC La carovana targata Moc, acronimo di Mediterranean Open Championship, ha scelto il Parco delle Cascine di Firenze per l'ultima tappa cronometrata con una prova sprint simile a quella realizzatasi presso il comune di Montecatini Terme; 3.900 metri la prova per le atlete in rosa mentre 4.980 metri per gli uomini. Lo start ufficiale è avvenuto alle 10. 45 mentre la categoria elite è sfilata sotto il via alle 12 e 07 con lo svizzero Daniel Hubmann il già 4 volte campione del mondo e primo in classifica assoluta nelle prime due tappe del 10 anniversario MOC. A una manciata di secondi è invece sfilato dal via lo svedese, 2 medaglie di bronzo al Campionato Europeo di Orienteering, Jonas Leandersson, vincitore anche della prima frazione a Montecatini Terme e ben intenzionato a portare a casa l'oro sfilandolo dalle mani del pluricampione Hubmann, solo 30 secondi, infatti, li separavano. Altrettanto incandescente la sfida in rosa dove a contendersi l'oro firmato Moc erano in lizza la svizzera Huswirtz Sabine, l'inglese Taylor Catherine già VIII posto ai campionati del Mondo, ma gli occhi erano puntati sulla svizzera Judith Wider già medaglia d'oro ai campionati del Mondo. Una location di eccezione per una competizione di altissimo livello con untotale di 272 runners provenienti da 19 nazioni del mondo, tra queste, Norvegia, Finlandia, Svezia, Danimarca, Svizzera, Russia, Australia, Usa. Lo svizzero Daniel Hubmann centra l'obiettivo in maniera impeccabile, già allo start, con delle velocissime falcate, ha fatto respirare di che pasta è fatto ai più vicini avversari, e una volta giunto al traguardo non c'era alcun dubbio: Daniel Hubmann campione assoluto del 10 anniversario Moc con un tempo complessivo di (55':50") dando quasi un minuto allo svedese Jonas Leandersson e 1 minuto e 19 secondi al bronzo dell'assoluta Michiels Yannick. A portare a casa l'oro assoluto per le atlete è stata di nuovo una svizzera Hauswirth Sabine con un tempo di (56' : 26") secondi, mentre l'argento è stato di competenza dell'inglese Taylor Catherine e il bronzo lo ha guadagnato Judith Wyder in ( 58' : 31") secondi. La tappa di giornata è stata invece vinta dalla danese Maja Alm con il tempo di (16’:58") e lo svizzero Matthias Kyburz (17’:54”). Questo il grande risultato portato avanti negli anni da il Presidente Park World Tour Italia Gabriele Viale, il quale ringrazia il sostegno delle amministrazioni locali e tutte le autorità sportive intervenute oltre che il suo Staff che convoglia 30 persone provenienti dai paesi nordici, per arrivare al nord Italia e allungarsi lungo lo stivale sino a Cosenza.