Home   |  Video news   |  Photo Gallery   |  Contacts    English  Italian

Five+Five Tuscany 2016
21/07/2016 - Gran finale della Five days Tuscany 2016

 

Nelle categorie assolute vittorie per la svizzera Saskia Buchmuller e per lo spagnolo Sebastian Ordonez. Nuovo impianto per l’orienteering e storica prima gara sull’Isola d’Elba. Premio speciale a Stelvio Manfrin, bene gli italiani con la vittoria nella tappa sul Monte Amiata del laziale Michele Fiocca. Si è disputata in Toscana dal 10 al 15 luglio u.s. la “Five days Tuscany” manifestazione di corsa orientamento in 5 tappe. Per l’occasione è stato realizzato il primo impianto di orienteering a Portoferraio – Isola d’Elba e completamente rinnovato l’impianto sul Monte Amiata. Le altre 3 tappe si sono disputate a Castagneto Carducci e nelle pinete di Cecina e Mazzanta. Il quartier generale di tutta l’organizzazione è stato curato all’interno del residence la Buca del Gatto. Un centinaio i partecipanti i partecipanti arrivati da 13 nazioni: Norvegia, Svezia, Danimarca, Finlandia, Gran Bretagna, Italia, Svizzera, Germania, Austria, Cina, Brasile e Lettonia. Piena soddisfazione per tutti con la consapevolezza che questi partecipanti internazionali saranno i “futuri ambasciatori”, nelle loro rispettive nazioni, delle opportunità di orienteering in Toscana. La manifestazione è stata organizzata da asd Park World Tour Italia in collaborazione con la FISO - Federazione Italiana Sport Orientamento - delegazione Toscana, il Corpo Forestale dello Stato, con il patrocinio delle amministrazioni comunali di Cecina, Castagneto Carducci, Elba/Portoferraio e Castel del Piano. La Federazione Italiana Sport Orientamento è stata rappresentata dal Presidente Nazionale Mauro Gazzerro e dal delegato FISO Toscana Gianluca Landi. Un ringraziamento particolare agli assessori Katia Mottola per Castegneto Carducci, Stefania Colombini di Castel del Piano per la tappa del Monte Amianta, al Vicensindaco di Portoferraio Roberto Marini, al direttore della Buca del Gatto Giacomo Toninelli, al corpo forestale di Cecina e allo staff di VisitElba per aver contribuito ad un’accoglienza particolarmente calorosa e molto apprezzata dagli scandinavi. Tra i partner che hanno contribuito alle premiazioni meritano una citazione di riconoscenza Moby, Acqua dell’Elba, i produttori di vino di Montecucco e Castagneto Carducci. Numerosi i momenti di folclore e degustazione di prodotti tipici organizzate durante le varie tappe. In particolare ricordiamo la rievocazione storica dell’associazione Petite d’Armee dell’Elba, che gentilmente si è prestata per dare il via alla gara con lo sparo di un colpo di cannone utilizzato nell’epoca napoleonica. Durante la tappa del Monte Amiata, la leggenda dell’orienteering mondiale, lo svedese Jorgen Martensson, già più volte campione del mondo di orienteering, prestigioso testimonial della Five days Tuscany 2016, ha voluto omaggiare Stelvio Manfrin, storico pioniere dell’orienteering in Toscana, di una speciale lanterna.