MOC Camp 2022:  i centri storici di Rotondella e Matera  palestre outdoor per gli orientisti da tutta Europa

News - 16 March 2022

COMUNICATO STAMPA

MOC Camp 2022: 

i centri storici di Rotondella e Matera 

palestre outdoor per gli orientisti da tutta Europa

Prosegue in Basilicata il training tour di corsa orientamento organizzato da PWT Italia.

Le tappe saranno replicate a luglio in occasione dei World Masters Orienteering Championships

Due intense giornate di simulazioni gare e preparazione tecnica hanno animato i suggestivi centri storici di Rotondella e Matera grazie al MOC Camp, il training tour di corsa orientamento organizzato da PWT Italia in sinergia con le Amministrazioni comunali e il Circolo Velico Lucano, che precede l’appuntamento con il Mediterranean Open Championship del 19 e 20 marzo ad Alberobello e Monopoli. 

Per centinaia di orientisti provenienti da tutta Europa una calorosa accoglienza, contro le rigide temperature di questi giorni, quella riservata dalle affascinanti cittadine della Basilicata, tra i Borghi più Belli d’Italia. Gli appassionati di questa disciplina in costante crescita, che conta oltre 3 milioni di praticanti nel mondo, hanno potuto affrontare tracciati resi davvero sfidanti dai fitti reticolati di stradine, disposti su più livelli, che ne caratterizzano il cuore pulsante. Successo, quindi, per gli eventi, con cui PWT Italia ha ribadito il proprio impegno ventennale per la promozione turistica internazionale attraverso lo sport delle piccole realtà del sud della penisola, le cui cartografie racchiudono naturali e straordinarie mappe di corsa orientamento. 

NELLA CITTÀ DEI SASSI SULLE ORME DI JAMES BOND

Oltre agli allenamenti liberi a Chiatona e Tursi, la fortissima Nazionale finlandese guidata dal 14 volte campione del Mondo Thierry Gueorgiou ha scelto di celebrare la città dei Sassi, patrimonio dell’Unesco, con una sfida a tema No Time To Die, l’ultimo film di James Bond ambientato proprio a Matera. Tre squadre, composte ciascuna da quattro atleti, sono state coinvolte in una “caccia al tesoro” in chiave orientistica, rappresentata da sedici piccoli pezzi di carta, corrispondenti ad altrettante parole da comporre, nascosti negli scenari delle riprese del lungometraggio. Tra gli sguardi curiosi dei passanti, ogni team si è dato battaglia correndo lungo i vicoli e contando solo sulla mappa e su immagini estrapolate dalla pellicola.  

UNA SPRINT SUL BALCONE DELLO JONIO 

A Rotondella, invece, una simulazione di tracciato Sprint (3.9 km/130 m dislivello uomini, 3.5 km/120 m donne) ha visto imporsi la norvegese Andrine Benjaminsen in 18’51’’ e Riccardo Scalet in 17’18’’, atleta del PWT Italia e della Nazionale, bronzo alle finali della Coppa del Mondo 2021. “Correre in borghi così intricati è sempre una grande sfida – commenta il trentino sulla finish line in piazza della Repubblica – Per me una buona prova con un unico errore in chiusura di percorso. Ritengo quella affrontata a Rotondella una delle mappe Sprint più allenanti per la sua struttura”. 

Orgogliosi di aver ospitato atleti internazionali di notevole livello agonistico nel nostro borgo – dichiara il Sindaco del Comune di Rotondella Gianluca PalazzoAbbiamo avuto la possibilità di vederli sfrecciare tra i nostri vicoli suggestivi e le nostre gradinate caratteristiche con una carta topografica in mano nell’esercizio di forza, resistenza e velocità. L’orienteering è una disciplina che si valorizza a vicenda con le peculiarità del nostro territorio, pertanto ci riteniamo sostenitori e promotori di iniziative future a riguardo”. 

“Sono molto felice di aver ospitato da Assessore allo Sport nella nostra comunità questo bellissimo evento – commenta Pasquale Dimatteo, vice Sindaco di Rotondella grazie alla collaborazione con Gabriele Viale e il PWT Italia. Una novità che affascina tutti, dai più grandi ai più piccoli, in grado di promuovere e di valorizzare il nostro borgo esaltandone il patrimonio ambientale, storico, turistico, gastronomico e le bellezze artistiche. Siamo, inoltre, orgogliosi di accogliere nuovamente a luglio gli orientisti in occasione di The Week After, la manifestazione che seguirà i Mondiali Masters nella vicina Puglia. Crediamo che Rotondella abbia tutti i requisiti tecnici e di ospitalità per competizioni di altissimo livello. Noi ci proveremo”. 

GLI APPUNTAMENTI DEL 19 E 20 MARZO

Sabato 19 marzo presso il Comune di Alberobello si terrà alle ore 10 la tavola rotonda Orienteering: sport e turismo in terra di Puglia dedicata al legame tra sport, orienteering e turismo. Sempre sabato alle ore 15 ad Alberobello e domenica alle ore 10 a Monopoli avranno luogo le competizioni valide per il titolo di migliori orientisti del Mediterraneo e per le prime due tappe 2022 della Coppa Italia FISO. In palio anche la possibilità di conquistare punti per il World Ranking a Monopoli. Scenderanno in campo tutti i top runner, tra cui il belga Yannick Michiels, la norvegese Kasper Fosser, gli svizzeri Martin Hubmann, Joey Hadorn, Simona Aebersold e la ceca Tereza Janosikova. Un importante test, sia per gli atleti che per lo staff organizzativo, in vista dei World Masters Orienteering Championships dall’8 al 16