EOC 2018: IL COMMENTO DI SEBASTIAN INDERST

News - 15 Май 2018

Извините, этот текст доступен только на “итальянский” и “американский английский”.

EOC 2018, Ticino – Svizzera

Il commento del nostro atleta Elite Sebastian Inderst

“Ho appena terminato i miei studi in ingegneria robotica e l’EOC è stato l’inizio della mia vita come orientista professionista.  I Campionati si sono tenuti nel mio territorio natale in Ticino, e perciò avevo delle aspettative molto alte, perchè sono molto abituato a questo tipo di terreno. Le qualificazioni sprint sono andate bene, e anche se non sono uno specialista, sono arrivato molto vicino alla finale. Nelle qualificazioni  middle ho avuto ancora una buona gara, e stavolta sono riuscito facilmente ad arrivare in finale. Lì ho corso l’unica gara che non è andata molto bene,  per tutta la gara sono stato molto teso e ho commesso diversi piccoli errori, arrivando al 39° posto, ex aequo con il mio compagno di squadra Mattia. Nella staffetta i primi due atleti erano già abbastanza stanchi dalla lunga settimana, e dato che eravamo già lontani dalle squadre top, abbiamo deciso che potevo risparmiare le energie per la lunga distanza del giorno successivo. Quella è la mia distanza preferita, e sono riuscito a performare abbastanza bene. Verso la fine ho commesso una scelta di percorso sbagliata che mi è costata 2′, che nella classifica finale si traduceva in circa 10 posizioni! Nell’ultima parte del percorso ero molto stanco e sono felice di aver concluso senza nessun altro errore. 

Se l’anno scorso mi sono classificato 35° ai mondiali, quest’anno sono solo 42°, ma invece di essere a 30′ dal vincitore, sono solo a 15′, e questo è un grande passo avanti! Ora mi divertirò ad avere molto più tempo per focalizzarmi sugli allenamenti e le gare, e spero che questo mi permetta di avanzare di un altro grande passo avanti.”

– Sebastian Inderst