WOC Lettonia 2018

Elite Team - 15 agosto 2018

Quest’anno i campionati mondiali elite di orienteering si sono svolti in Lettonia, ed erano ben 3 gli atleti del nostro team chiamati a difendere i colori azzurri: i fratelli Carlotta e Riccardo per la sprint, sprint relay, middle e staffetta, assieme a Sebastian, selezionato per la middle, staffetta e long. I WOC si sono aperti con la gara sprint a Riga. Al mattino c’era in programma la qualifica, e su un terreno misto urbano e parco eran richieste gambe veloci e testa lucida. Sia Riccardo che Carlotta sono stati autori di una buona gara, assicurandosi così un posto per la finale nel centro storico di Riga, dove nel pomeriggio si sono battuti gli uomini e donne più forti del mondo in questa disciplina. I percorsi intricati hanno dato qualche grattacapo ai nostri atleti, che han terminato la loro prova con un prezioso piazzamento, Carlotta 34isma e Riccardo 42imo. Minimo poi il tempo di recupero, dato che al pomeriggio seguente era già in programma la Sprint Relay nella periferia di Riga. Il delicato compito del lancio della staffetta è spettato a Carlotta, che accusando ancora le grandi fatiche del giorno precedente ha faticato a tenere il ritmo delle più veloci, ma comunque ben difendendosi e dando il cambio al fratello in 21ima posizione. Riccardo poi sembrava fresco come una rosa, e con una grande prestazione è riuscito a superare un atleta dopo l’altro, chiudendo la sua prova 16imo, senza perdere tempo sulle squadre che erano in testa! Andrea Seppi ed Anna Caglio hanno completato la staffetta in chiaroscuro, dei grossi errori sull’ultima tratta hanno impedito di eguagliare il buon risultato dei campionati europei. Era dunque giunto il momento di spostarsi nei dintorni di Sigulda, dove si svolgevano le restanti gare boschive. Alla middle i nostri atleti hanno pagato la poca esperienza nei boschi lettoni, e diversi errori hanno impedito loro il raggiungimento degli obiettivi ambiziosi che si erano posti. Bisogna comunque ricordarsi che si trattava di una finale di campionato del mondo, dove il livello era davvero altissimo! Dopo un giorno di pausa era giunta l’ora della staffetta, che si svolgeva nei boschi attorno al castello di Turaida. Verena Troi ha lanciato la squadra delle donne, e Carlotta in seconda tratta è stata autrice di un’ottima prova, portando le italiane dal 19° posto al 13° posto. Purtroppo l’ultima tratta è stata nuovamente un po’ problematica e Francesca Taufer è incappata in un grosso errore, concludendo in 20a posizione. Tra gli uomini il lancio è spettato a Sebastian. Dopo una buona partenza, il caldo gli ha creato grossi problemi, tanto che ha faticato a concludere la prova sulle proprie gambe. Riccardo poi ha eseguito una gara regolare, ma anche a lui il caldo gli ha causato diversi problemi. Mattia Debertolis in ultima è invece riuscito a gestire bene la situazione concludendo in 22a posizione. L’ultima gara in programma era la long. Dopo una partenza cauta Sebastian è riuscito ad entrare bene in gara interpretando al meglio il terreno. Ha concluso al 36° posto, quasi come l’anno precedente, ma diminuendo di molto il distacco dai migliori.

Si è così conclusa quest’ottima esperienza dei nostri atleti, che saranno sicuramente motivati a migliorare ancora di più e raggiungere obiettivi ancora più ambiziosi!